Come funziona la posta elettronica certificata o PEC

La casella PEC

Funziona sostanzialmente come una casella normale con il vantaggio che il messaggio viene certificato e controllato sia in partenza che in arrivo.

Naturalmente per avere valore legale come la racomandata, il messaggio deve essere inviato da una PEC ad un’altra PEC.

Spedita la PEC, arriva un messaggio di corretta accettazione e successivamente un altro messaggio di posta ricevuta.

A differenza della raccomandata, dove qualche “furbacchione” potrebbe asserire di aver ricevuto una busta vuota, la PEC certifica anche il contenuto del corpo del messaggio escluso gli allegati.

Gli allegati, per avere valore legale dovrebbero avere la firma digitale.

Se non è possibile inviare un allegato con firma digitale, meglio inserire il testo dell’allegato nel corpo della mail.

La PEC potrebbe servire anche come servizio di Data Certa, basta inviarsi o inviare il documento ad un’altra PEC.

Il documento deve essere nel corpo del messaggio e non come allegato.

Le ricevute di accettazione e di avvenuta ricezione potrebbero essere una prova di data certa.